Fuori Abbonamento

Data Evento
28 Aprile 2017
Ore
21.00
Testi di
Claudio Forti
Con
David Riondino
Musiche
Luigi Cinque (clarinetto e sax), Patrizio Fariselli (pianoforte e tastiere)

In questo spettacolo, musica e teatro si fondono e confondono fino a diventare l’una addizione e sottrazione dell’altro. La musica non vista, quindi, come semplice accompagnamento al testo, ma materia letteraria essa stessa, nota come parola e parola che si fa musica. Progetto transdadaista in salsa mediterranea, intrigante e divertente, basato sui racconti del drammaturgo CLAUDIO FORTI e sulle musiche di due musicisti perfettamente in linea con il progetto: LUIGI CINQUE, clarinettista, sassofonista e regista di successo e PATRIZIO FARISELLI, grande pianista, storico fondatore e tastierista degli Area. Con un siffatto “parterre de roi” di musicisti non potrebbe mancare la voce dadaista per eccellenza: DAVID RIONDINO, un attore unico nel suo genere e sintonizzato, perfettamente, sul percorso surreale dei testi. I racconti di Forti toccano tutti i punti dell’esistenza umana, come in un mazzo di tarocchi: il Tempo, la Vita, la Morte, l’Amore e come nei tarocchi si svelano le interpretazioni “altre” di simbolismi apparentemente noti.  Uno spettacolo che non lascia indifferenti. Sentirete parlare del professore di filosofia che constata l’esistenza di un aldilà assolutamente inimmaginabile o del sessantenne che scopre, suo malgrado, di stare tornando a ritroso nel tempo o ancora delle disavventure, amorose e non, di un facoltoso gioielliere e quelle di Isaac, libraio assetato di giustizia. Uno spettacolo dedicato a tutti coloro che lottano ancora.